Evoluzione prevedibile della gestione

Alla data del 31 dicembre 2009 il portafoglio ordini del Gruppo risultava in crescita rispetto a quello consuntivato alla stessa data dell’anno precedente, per effetto della buona performance nella acquisizione di nuovi ordini sia nel settore delle Transportation Solutions, che nel settore del business Signalling.

Continueranno le azioni orientate al miglioramento dell’efficienza al fine di incrementare ulteriormente la redditività sui ricavi, già superiore a quella  del 2008.

Dal 1 gennaio 2010 è efficace la nuova struttura organizzativa di cui il Gruppo si è dotato attraverso il progetto di riorganizzazione interna denominato “Fast Forward Driven By Business” (FFDB). Questa riorganizzazione persegue l’obiettivo di recuperare efficienza industriale e commerciale e quindi ulteriori margini di redditività, attraverso una più razionale e maggiormente centralizzata organizzazione delle attività di ricerca e sviluppo, di produzione, di procurement, di presenza sui mercati, di gestione delle commesse. 

Per quanto concerne i mercati di riferimento, i settori del Signalling e delle Transportation Solutions sia ferroviario che metropolitano si presentano complessivamente ancora in crescita. Il Gruppo continua a seguire con particolare attenzione i mercati ad alta crescita economica e ad elevata capacità di investimento in infrastrutture (come la Cina, il Nord Africa, il Medio Oriente, l’Europa orientale, l’Asia Pacifico, il Sud America), in cui si sono concentrate le attività commerciali del Gruppo e sono state conseguite importanti  acquisizioni di nuovi contratti.

La restante parte del corrente esercizio ed i prossimi anni saranno altresì caratterizzati dalla ricerca di opportunità nel business delle Transportation Solutions a livello mondiale. Ciò sarà possibile tramite la coniugazione dell’esperienza sistemistica italiana e della presenza industriale e commerciale delle nostre controllate nei vari mercati.

Il Gruppo sta inoltre dedicando particolare attenzione alla gestione della complessità di taluni contratti della Ansaldo STS USA Inc., strategici per i loro contenuti tecnologici, ed alle potenzialità di crescita del mercato statunitense in relazione sia ai programmi di investimento nel settore dei collegamenti ferroviari ad Alta Velocità annunciati dal presidente Obama, sia alla necessità di ammodernamento che sta prepotentemente emergendo per molte  metropolitane di importanti città americane.

Infine la positiva situazione finanziaria del Gruppo consente di monitorare con attenzione ed interesse le dinamiche del settore, al fine di ricercare e selezionare eventuali opportunità di investimento a supporto della crescita. Ciò avviene sia valutando possibili acquisizioni o partecipazioni in società che evidenziano complementarietà industriali e/o commerciali in grado di ampliare il portafoglio prodotti e la capacità di competere del Gruppo, sia proponendo e partecipando a soluzioni di “Project Financing” per la realizzazione di quei progetti sia ferroviari che metropolitani, solitamente di notevoli dimensioni, che potrebbero incontrare difficoltà realizzative di natura finanziaria, in un momento in cui le risorse di molti paesi sono prevalentemente impegnate per far fronte alla crisi che ha colpito l’economia mondiale a partire dalla metà del 2008.

 

Genova, lì 1 marzo 2010

Per il Consiglio di Amministrazione

        Il Presidente

 

Dott. Alessandro Pansa